LA LEGA DELIBERA SUI DIRITTI TV

27 febbraio 2019

Tutto nella prima riunione. Le squadre, tranne il Chievo, votano il nuovo documento sulla ripartizione dei diritti televisivi. La torta sarà divisa tra un 50% in ragione della Coppa Italia (era il 40%) e un 50% distribuito a seconda del piazzamento in Serie A, del radicamento territioriale e delle presenze allo stadio. Confermato il "paracadute" per la retrocessione in serie B; 60 milioni da dividersi tra le 3 squadre retrocesse, che potrà salire a 75 milioni se le 3 squadre vantano lunga militanza nella massima serie.